Crea sito

Era una volta e un Filobus che cuce insieme le biblioteche.

L’esposizione sarà visitabile fino a sabato 22 febbraio 2020

 

Un filobus che cuce insieme le biblioteche

Il 16 ottobre scorso il Ministero per i beni e le attività culturali (MIBACT) ha approvato il piano dei contributi per i Sistemi Bibliotecari finalizzato alla promozione della lettura, della tutela e della valorizzazione del patrimonio librario. Tra i 100 enti che in tutta Italia hanno meritato il finanziamento sulla base di un progetto presentato e valutato da una commissione di esperti, c’è il Comune di San Giorgio di Nogaro, in qualità di ente capofila del Sistema Bibliotecario InBiblio, che comprende 26 Comuni e 28 biblioteche. InBiblio mette a disposizione del proprio bacino di utenza – che sfiora quasi i 100.000 abitanti – un patrimonio complessivo di 413.225 documenti (tra materiale librario e multimediale).

Il finanziamento di 8.539,54 euro contribuirà alla realizzazione del progetto “Un filobus che cuce insieme le biblioteche”, realizzato con la collaborazione tecnica dell’Associazione Culturale 0432 di Basiliano, che da vent’anni opera nel campo delle attività educative rivolte all’infanzia, in particolare nella promozione alla lettura.

Il progetto si basa sull’allestimento a Villa Dora della mostra “Era una volta”, personale dell’illustratore e scultore Emanuele Bertossi, e la presenza di un pullman appositamente allestito da SAF Autoservizi del FVG che alla maniera del Filobus n. 75 letterario raccontato da Gianni Rodari accompagnerà bambini e famiglie attraverso una rete di itinerari della fantasia per collegare tra loro – non solo  idealmente ma anche realmente – le 28 biblioteche del Sistema InBiblio. Il Filobus n. 75, nato all’interno del progetto regionale “Crescere Leggendo”, prevede attività a bordo animata con narrazioni, musica dal vivo e altre proposte in tema con la mostra. A seguito della visita sarà offerta ai viaggiatori una merenda comunitaria. Durante il viaggio di ritorno sarà attivo un servizio di biblioteca ambulante con prestito momentaneo di libri provenienti dalle biblioteche di InBiblio.

Il viaggio regala a tutti i viaggiatori, assorti tra  lavoro e impegni settimanali, un piacevole fuori programma, un “tempo regalato, un piccolo extra”. Un momento in cui le lancette dell’orologio si fermano, un momento per incontrarsi, dialogare, condividere. Le corse dei filobus n. 75 in programma sono quattro e si svolgeranno la domenica pomeriggio a partire da quattro biblioteche diverse (19 e 26 gennaio, 9 e 16 febbraio 2020).

Tutte le corse avranno come capolinea la Biblioteca di Villa Dora dove per un mese – dal 12 gennaio al 16 febbraio 2020 – sarà allestita “Era una volta” mostra di sculture in ferro vecchio, raccolto e assemblato dall’illustratore e scultore Emanuele Bertossi, nato nel 1970 a Trivignano Udinese.

Emanuele Bertossi è nato a Trivignano Udinese (UD) nel 1970 e “felicemente cresciuto all’ombra del suo campanile”. Grafico di formazione, dal 1998 svolge l’attività di illustratore nell’ambito dell’editoria per ragazzi. Lavora l’argilla, il legno ed il ferro. Da anni vive e lavora in Val Colvera (PN), in una casa astronave quasi pronta a partire. Emanuele Bertossi parla così del suo lavoro: “Ho sempre invidiato chi ha mani grosse, callose, rovinate. Contadini, muratori, fabbri, operai… hanno mani che raccontano delle fatiche del fare e del piacere del saper fare. Da alcuni anni le mie mani mi chiedono insistenti di lavorare, di sporcarsi, di graffiarsi, per questo lavoro l’argilla, il legno e il ferro, anche mischiandoli tra di loro. Così le mie mani sono felici.”

Oltre alle corse dei bus, il progetto prevede diverse attività collaterali alla mostra di Emanuele Bertossi:

–         sperimenteranno il piacere di fare con le mani un oggetto artistico che rimarrà di loro proprietà.

–        Letture animate destinate ai bambini della scuola dell’infanzia e primaria con l’ausilio di un Kamishibai, il tradizionale teatro dei cantastorie giapponesi, tratte dal libro scritto e illustrato da Bertossi Era una volta e che ha per protagonisti proprio alcune delle sculture in esposizione.

–        Visite guidate dall’artista rivolte agli adulti (domenica 12 gennaio e domenica 2 febbraio 2020) e visite animate per i bambini.

La mostra sarà visitabile negli orari di apertura della Biblioteca di Villa Dora: da martedì a sabato dalle ore 10.00 alle 13.00 e da lunedì a venerdì dalle ore 14.30 alle 19.00. Inaugurazione della mostra, alla presenza dell’artista che condurrà una visita guidata, domenica 12 gennaio 2019.

Ingresso alla mostra libero e gratuito.

Viaggi in filobus e visite guidate gratuite ma esclusivamente su prenotazione.

Per informazioni: 0431.620281   [email protected]